@@@@ 359 - @@@@@ 119 L’ATTUALE CRUDA REALTA’D’AMORE

Speravo che dentro nel bar ci fossi:
non ti ho trovata,
valutando dopo che si diventa rossi,
mi sono procurata
foga d’impeto che fa superar i fossi
essendo obbligata
ma poi ci fa divenir di tristezza scossi.

Speravo che potesse essere un inizio
ed invece l’ennesima rabbia mi ha bastonato
in un modo che ha reso fastidioso vizio
di tutto quello che m’è stato fuori emanato.

Poi un quid nella testa:
me l’aveva detto
che avrebbe reso desta
maniera d’aspetto
per cui solo rabbia resta?

Speravo, ma invece programmi mal posti hanno infuso rabbia
proiettandomi senza alcune vie d’uscita
in una stretta e senza proprio alcuna libertà di scampo gabbia
che ha prodotto avversità mal inseguita.

Ed infine decisione al telefono nel pomeriggio
che ci aveva creato un punto d’incontro
istaurando felicità per l’intero nostro meriggio,
che si è instaurata come essenza contro.

Il desiderio di corrergli incontro era assai molto
ma poi le solite vicissitudini hanno avuto la meglio
rendendomi ogni atto di andarla a trovare tolto
che dal cuore ne ha determinato l’attivo risveglio.

E’ questa la mia”attuale più cruda realtà”
che per dimenticanze ed impossibilità di movimento
mi toglie l’ipotetica raggiungibile felicità
che sembra aspettar sempre pronta sotto il mento.

COMMENTO:
la telefonata pomeridiana di Lei in cui diceva di essere presente al lavoro per
la sera, aveva fatto presagire un fantastico pomeriggio insieme che avrebbe finalmente
aver potuto dare un concreto via ad un rapporto serie tra di noi, ma  la cattiva sorte ecco alzare come di consueto
immediatamente la mano strillando: “PRESENTE”!!!  Mi aveva detto che avrebbe lavorato la sera ma
non avevo capito così tardi e perciò mi sono presentato per l’aperitivo delle
18:00 e non incontrandola me ne  sono poi
andato. Il comporsi della Strofa è un continuo contrapporsi tra “la speranza”
che Fede dava dentro di sé per certa e chiara che costruiva tutto un mondo
idilliaco che sarebbe stato perfetto insieme a Lei e la “cruda realtà” che
invece come al solito ha mostrato sfaccettature diverse tutte bagnate e condizionate
dal non libero movimento di Fede che è costretto sempre a doversi adeguare al
meglio ad una situazione che non rispecchia i 
suoi desideri che gli sono proprio sotto il mento aspettando con impazienza
di essere realizzati. Quanto, quanto ancora andrà avanti questa situazione di
un Amore presente ma che non riesce a nascere?   

VAI AI COMMENTI PER IL LETTORE