LA MAGIA DELLA POESIA

Una forma d'Amore che dentro implode:
per disattenzioni non cresce
ma all'urto del cuore forte esplode,
sotto forma di fumo fuor esce
mostrando come in vita era solo frode
perché senza vie in cui riesce
ad esasperare le nostre amorevoli mode.

Ieri io scodinzolavo per le vie del Prato come un pesce
pur sapendo che eri stata chiara:
sono prima della tua zona viaria

aspettandoti seduta in quella tranquillità che poi riesce
a crearci una comodità primaria.

Mai avrei pensato poi però di riuscire in vita a buttare
una perla trovata per caso in fondo al cittadino mare
e che apertasi mi permetteva in fondo al cuore di stare
posizionandogli di fronte chi non è riuscito a calmare

quelle tensioni che cercava creando Amore di non sedare.

E poi infine ecco il mio disastro:
"sono arrivato giù al Prato
ma non ho imboccato quel mastro
viale che poneva uno strato
rivoluzionando alla Fidel Castro."

La solita anormalità di circostanze di fronte è apparsa:
delle consuetudini totalmente sbagliate
rapidamente che rapide hanno creato quella mia solita vitale farsa
esaltando tutte le sensazioni sbagliate.

COMMENTO:
Reeko stava facendo le sue in tranquillità in quella lontana nel tempo sera, quando ecco nella sua azione multimediale di ricerca delle azioni da svolgere nel cellulare, scontrarsi casualmente leggendo questa strofa poetica scritta tanto, tanto tempo, fa in una realtà totalmente diversa, opposta all’attuale ma che è riuscita a ridestare in me una grande forma di bellezza che è scaturita grazie al ricordo e che attraverso delle parole in rima ha rievocato un momento sbiadito ma che poi in questo modo è riuscito a distanza di moltissimo tempo, a tingersi di bellezza formale grazie a ciò che queste parole sono state capaci di creare. E poi ditemi se questa non è una piacevole, dolce forma di Follia che riesce ad esaltare LA MAGIA DELLA POESIA.

VAI AI COMMENTI PER IL LETTORE