@@@@@@ 02 I MISTERI DELL'INCONSCIO 07

La vita è piena di atteggiamenti di fine stranezza
tutti ricondotti ad una visuale non comune,
un diverso modo di ragionare che riempie d'ebrezza,
allontanandoti dal più mondano costume..

Vero! Non sai i più profondi "perché" nelle vene
e dall'alto ti accompagna un incalzante depressione
che in silenzio però elimina tutte le tue pene
giungendo molto vicina ad una paradossale ossessione.

Sembra che la tua visuale di vita sia così persa,
ma invece bene la tua mente sta nel ventre:
lì se ne sta in riflessione profondamente immersa,
aspettando giornalmente la lotta con"il Mentre"..

Saprà mai parola rispondere a questa diocesi del resto?
La mia vita continuerà in un continuo crescere culturale
che protraendosi per ogni dove senza esser mai venale,
cercherà l'ottimale e giusta risposta proprio di questo.

COMMENTO:
Reeko fin da piccolo ha avuto una vita parallela al quotidiano in cui ha vissuto sempre e solo "di atteggiamenti di fine stranezza"che erano caratterizzati da proprie innocenti fantasie generate dalla scrittura o semplicemente chiudendosi in sé stesso nella più totale libertà di pensiero; erano situazioni tali che se valutate in maniera del tutto personale e quindi "allontanandosi dal più mondano costume", Reeko riusciva a vivere in un suo interiore e personale mondo caratterizzato da dei comportamenti e modi di fare che lo riempivano enormemente perché frutto di una sua propria personale felicità che, come dice la strofa stessa "riempie d'ebrezza", attraverso questi atteggiamenti sei così in grado di generare nel subconscio un personale stato di gioia che può nascere anche solo semplicemente stando seduto su delle vecchie scale nella tua casa in campagna dove, fissando l'edificio di fronte e fantasticando con tuoi più personali pensieri verso un suo piccolo particolare, Reeko con un "un diverso modo di ragionare" pieno della più totale fantasia, riesce a riempirsi "d'ebrezza" e cioè di uno stato di gioia del proprio Folle modo di concepire tutto quello che lo circonda che è in grado di allontanarlo dall'apparenza più comune, quella che nel suo caso specifico lo farebbe stare solamente male non accettando più la vita dopo l'incidente come prima. Reeko non conosce tuttavia e non potrà mai sapere i reali motivi di questo suo fervore intellettivo attuale che sprigiona continuamente entusiasmo anche se, a causa della sua lesione midollare, non potrà mai più camminare, ma senza rispondere a queste sue domande esistenziali, egli vive diversamente creandosi dei propri innovativi valori da cui nascono delle nuove felicità e dei nuovi perni di riferimento nel suo esistere presente; Reeko non sa se per queste domande e per tutti i suoi interrogativi esisteranno nel reale delle risposte concrete e valide, ma ugualmente egli parla e ragiona fantasticando in modo tale da eliminare completamente la sua sofferenza in una sorta di "Folle fuga esistenziale"verso la propria felicità interiore.

VAI AI COMMENTI DEL LETTORE:
1.I MISTERI DELL'INCOSCIO
1 commento scritto

2.I MISTERI DELL'INCONSCIO
1 commento scritto riciclato dal vecchio blog