@@@@@@ 01 EBREZZA POETICA DELLA SCRITTURA

Rima baciata è solamente una rima sognata:
di notte vive,perchè vola!Ma dove scappa?
Tanto è il desiderio della strada agognata
che avrei bisogno di una cartacea mappa
che possa mostrarmi a punto via desiderata
in cui lascerà profonde impronte a zappa...

Quando la percepirò in cima al mentale corso,
deciso la seguirò cercandola di afferrare
e indossandola,la renderò mia a vita sul dorso
arriverò il profumo del tutto a respirare:
dalle mie mani potrò urlare così il suo nulla,
il sentirsi ormai dentro di me più niente
perché usata e sicura come bambino in culla,
in questa paradossale vita sola si sente.

COMMENTO:
Reeko evidenzia la magia della rima poetica: quel cercare la perfetta assonanza che si crea nella musicale melodia tra delle parole che accolgono gli interiori movimenti del
proprio animo creando una sensazione di perfetto equilibrio interiore; proprio
per questo Reeko vorrebbe poterla riuscire ad individuare in ogni occasione
seguendola attraverso una sorta di metaforico cammino "mappato" e "diretto" nella strada sempre desiderata dal proprio animo che individua il suo percorso ottimale come se riuscisse ogni volta ad inseguirla attraverso delle coordinate presenti in una fantasiosa mappa in cui sono individuati chiaramente i veri obiettivi desiderati da ognuno; in questo caso è perciò fondamentale non lasciarla scappare ma inseguirla e dopo averla afferrata,
renderla perennemente propria attraverso la scrittura; solo in questa maniera
essa potrà rimanere per sempre dentro l' animo di chi la legge che potrà in
questo modo farla ogni volta rinascere attraverso la lettura e il suo ricordo:
in tal maniera come se protetta al riparo in una culla formata dalle pagine in
cui ha posato per sempre le sue "radici d'inchiostro" , si potrà
ricordare quel particolare momento di vita, fino alla morte..

/@@DEFINITIVA@@\

VAI AI COMMENTI DEL LETTORE