@@ 70 - @@@@@ 187 LA FINE DI UN'ANNUALE REINIZIO

Ecco arrivato l'ultimo del'anno:
si, è stato un trecentosessantacinquennale
di giorni in cui pieno d'affanno
sono anche stato, ottenendo quel che vale
superando persino l'infausto danno
che in un passato momento creò l'irreale.

Questo duemiladiciotto
ha in particolar partenza lieta:
ormai all'esterno adotto
tutto quello che più mi allieta
poiché son io che dotto,
decido come arrivar alla meta.

Carissimi lettori,
il più bel augurio a tutti:
riempitevi di ori
non solo in cima ai frutti,
ma anche d’odori
intorno voi persino brutti
ma che ti assapori
alla pari di mali distrutti.

Ecco allora la mia visione diversa
di colui che vive sopra l’apparenza
rendendo in superficie infin emersa
somma d’anni di profonda pazienza
che in me diversamente imperversa. 

Vedete, potrò essere anche scarso poeta,
ma la vita mi ha d’inconscio maturato
facendomi capire che nel nostro pianeta
non esiste nulla all’esterno d’obbligato
se non concilia con nostro ego alla meta
del percorso che finisce poi appoggiato
sul più tenue istinto come finissima seta.

COMMENTO:
ecco arrivati al 31/12/2017. Come poteva Reeko oggi non trovare l’ispirazione
per comporre una sua Strofa poetica onde poter fare un augurio a tutti i suoi
lettori? Nei versi Federico racconta del duplice risvolto della medaglia in cui
da una parte perversano tutte le sue enormi difficoltà fisiche e di conseguente
spostamento autonomo, ma dall’altra il risvolto positivo in cui è presente la
sua figura interiore rappresentata da Reeko grazie a cui solamente adesso
Federico riesce a vivere a pieno questa vita. 

REEKO CONTINUERA' IL COMMENTO DOMANI POICHE' DEVE ANDARE A DORMIRE PER STASERA. SCUSATE

VAI AI COMMENTI PER IL LETTORE