@@@@@ 174 - @@@@@@ 140 IL FOLLE CAMMINO

Un innovativo cammino costante
con delle emozioni
che ci rendono poi determinante
l’infusione di azioni
che ci spingono lontano a levante
verso accettazioni
che producono dentro derivante
le vere motivazioni
di un esistenza di vita aberrante
che invia situazioni
spingendoci in modo devastante
a delle accettazioni
della situazione predeterminante
che non ha eccezioni.

Accettata la strada, sei tu ad interagire
pieno di stimoli innovativi
che sei costretto orma, zitto inseguire
seguendo ciò che nutrivi
prima che d’altro ti sei posto ad agire.

Visione nuova che ha posto pilastri diversi
che hanno mostrato innovativi percorsi
inserendoti in un cammino seguendo versi
in cui ogni attimo devi prendere a morsi
se si vuole superare i momenti più avversi.

L’esistenza è un Folle cammino
che bisogna scavare fino in fondo
in continua ricerca di ciò che nasconde,
azionando fiamma d’accendino
quando viaggiando per il mondo,
vogliamo illuminarne chiare le sponde.

COMMENTO:
si nasce e l’uomo è costretto subito ad accettare l’esistenza con incluse tutte
sue difficoltà spesso insuperabili. Se però tutto questo viene fatto sotto una
propria prospettiva in base alla quale poter valutare ed apprezzare generando una
visione del cammino di vita che ci renda pieni di noi stessi, produciamo dentro
di noi “le vere motivazioni” che si presentano in una vita che si mostra nella
sua assurdità quando spinge in una maniera che segue solamente le proprie
predeterminanti regole, in luoghi lontani del tutto sconosciuti e che fuori
dalla loro vera essenza, possiamo o meno apprezzare ma che bisogna
obbligatoriamente accettare e far nostri se vogliamo andare avanti nel percorso
di vita in maniera decisa e determinante in cui non ci sono altre diverse regole
da seguire. Accettata a pieno questa strada e le sue precise regole che la
costituiscono, puoi andare avanti immerso in nuovi stimoli e circostanze di
vita che sei obbligatoriamente costretto ad accettare se non vuoi fermarti o
perdere fasi importanti del tuo percorso di vita; tutto ciò ti costringere a
rivoluzionare le basi da riferimento su cui poter giudicare ed apprezzare ciò
che ti sta intorno; “carpe diem” diventa in questa situazione l’arma vincente
su cui basarsi e riscir a superare i momenti più duri e difficili. Strutturare
un Folle cammino allora, permette di distanziarsi dalle avversità del quotidiano
affrontando l’avverso distanziato con una decisa azione che segue “pilastri
diversi” su cui potersi aggrappare e i quali non fondano più le loro basi su delle
strutture usuali determinate da fonti comuni ma su basi di costituzione tua non
condizionate da ciò che non è davvero desiderato; l’attimo poi deve essere”
preso a morsi” per trarne la felicità più piena e “se si vuole superare” le
circostanze più avverse per andare avanti nella maniera più completa possibile.
 L’esistenza è in conclusione un “Folle cammino” che bisogna scoprire studiandone a fondo ogni sua parte bruciandone
ogni suo aspetto che può generare in questa maniera calore per starci bene e
luce per superarne le parti più buie ed in ombra. Rinascere diversamente
concependola è quindi l’unica strada da poter seguire per farlo.


VAI AI COMMENTI PER L LETTORE