@@@@@ 157 DESIDERIO DI EMERGERE: SCELTA OBBLIGATA

Incontrastato moto che con azione
mette in luce aspetti nascosti
che vogliono emergere l’emozione
che non riesce a tener scosti
gli istinti della originaria creazione.

Non possiamo rimaner scosti
alla nostra volontà di futura adozione
nei lor originari creativi posti
in cui abbiamo emanato sua emozione.

Pervade così l’estenuante
bisogno d’esteriore manifestazione
che chiaro pone derivante
uno stimolo continuo di maturazione.

Possibilità incontrastata
pervade senza delle vie di negazione
che la rendono obbligata
se si vuol raggiungere la condizione
maturando la desiderata
parvenza d’assimilare l’accettazione.

Unica maniera considerata
dovrà essere di completa accettazione
affinché sia poi manifestata
nella massima, completa sua adozione.

Pervade nell’aria unicamente
una strada obbligata senza eccezione
che possa mostrar similmente
un altro percorso di diversa abitazione.

Bisogno della manifestazione poetica
per dare chiaro segnale
che rende intorno luminosa la patetica
espressione del banale.

COMMENTO:
ogni uomo vive seguendo il moto perpetuo due movimenti che contraddistinguono un
cammino interiore ed uno esteriore; i due normalmente non coincidono ma
potrebbero anche (molto difficilmente e che comunque non accade di norma) farlo
attraendosi spontaneamente o come nella maggior parte delle situazioni non riescono
a coincidere ma quel che è certo, è che questi determinano poi ogni aspetto
interiore ed esteriore che caratterizza la vita di ogni persona. La volontà
interiore di ogni uomo comunque è quella che lo guida verso una scelta propria
sbagliata o giusta che sia ed egli nel caso in cui non la seguisse, finirebbe
per rimanere lontano anche dal motivo principale di generazione della propria
felicità. E’ proprio per questo che Martinelli Federico attraverso questo sito
web racconta le vicende di Reeko, la trasfigurazione della propria anima
inconscia di cui racconta le azioni che più lo rendono felice nel corso della
sua “maturazione” e cambiamento naturale dettato dal tempo che passa: azioni,
pensieri insegnamenti e Amori sono così trasfigurati attraverso un esternarsi
continuo dal proprio animo che si conclude con la manifestazione di felicità sa
propria che non ha punti di riferimento se non il suo. Ecco allora che si trova
nella completa accettazione di tutto questo il sentirsi soddisfatto del modo in
cui si procede nella vita se pur non uguale a come quello che sarebbe potuto
essere nelle condizioni normali e non vincolate dal famoso antefatto. Non ci
sono scelte e strade differenti da percorrere ma Federico in Reeko ha trovato
uno strumento da utilizzare in questo “diverso cammino” che gli ha permesso
grazie appunto ad una “manifestazione poetica”, di rendere luminosa ogni cupa
via della frivola espressione di vita più banale.

VA AI COMMENTI PER IL LETTORE