@@@@VISIONI NUOVE@@@@

Dopo il lavoro la stanchezza si sente
ma però mi metto a poetizzare l’aria che respiro;
è un potentissimo siero dirompente
che riesce ad“Andare Oltre”quello che ammiro.

Da quel dì così lontano,
mi sono obbligato a sentirmi dentro
prima di stringer mano
la visione che sembra esser al centro.

L’interiorità di un uomo
svela infatti diversi aspetti
che non lo rendon domo
di sviar per la strada i cretti.

Il Folle vuole tuttavia riparare il punto distrutto
che pur essendo irrisolvibile,
potrà esser assaporato con differente costrutto,
potendo esser concepibile
in nuova interiore essenza di un sublime frutto.

Se ci basiamo su interiorità profonde,
percepiamo come esista un calore
che ogni materialità dentro sé fonde
riempiendoci d’un senso di stupore
scorgendo l’Etere da altissime fronde
da cui per veduto bruciamo in cuore.

Ecco visioni nuove che ci nascono dentro
in un maturare lento
che pone delle grandi emozioni al centro
in modo che mi sento
dopo l’azione, delle soddisfazioni a rientro.

COMMENTO:
c’è qui il confronto tra l’uomo che vive la sua interiorità senza però
agire e il Folle che invece “vive” d’interiorità agendo: la sua azione
interiore parte dalla sconfitta accettando “il punto distrutto” e che quindi
non potrà essere in alcun modo riparato ma da ciò si avvia una rivoluzione
interiore che lo porta a cambiare in una maniera rivoluzionaria le proprie basi
di giudizio ed accettazione di tutto ciò che può generare dolore perché
“differente costrutto” viene posto alla base dell’azione che lo portano al
raggiungimento di una nuova sublime essenza che riesce a generare “un sublime
frutto”.  Le visioni dell’Etere, di tutto
ciò che ci gira intorno, cambiano costrutto di assimilazione: il piccolo
aspetto che una volta non era neppure visibile, adesso invece riesce a farci
persino bruciare il cuore. E’ questo il passaggio base che crea le fondamenta
dell’intero sito web: esprimere delle grandi emozioni
interiorizzando azioni.

VAI AI COMMENTI PER IL LETTORE